Sergio Gardoni - Collezionista PMW

Movimento:  Automatico Calibro:  NH36 Complicazioni:  Data, giorno
Diametro cassa:  41,80mm Spessore cassa:  13,50mm Diametro vetro:  29,00mm Larghezza tra anse:  20mm
Da ansa ad ansa:  47,50mm Impermeabile:  200m Peso:  92g Prezzo pagato:  121,00€ - Aliexpress

 

19/1/21

Al quinto tentativo è andato tutto bene. Finora non avevo avuto molta fortuna con Heimdallr. Dei miei quattro acquisti precedenti due erano stati abortiti, non per colpa mia, mentre per gli altri due gli orologi erano arrivati con qualche problemino. Questa volta ho voluto acquistare da Aliexpress, invece che direttamente da Heimdallr oppure da Ebay, incoraggiato anche da un prezzo basso reso ancor più conveniente da un sostanzioso coupon e, a parte i tempi di consegna piuttosto lunghi (44 giorni dall'ordine), è filato tutto liscio. Probabilmente sono io particolarmente sfortunato perché non ho sentito molte lamentele da altri appassionati e, dato che i prodotti di Heimdallr hanno un ottimo rapporto qualità/prezzo, penso che tenterò ancora la sorte, magari sempre con questo venditore su Aliexpress.

L'orologio è un hommage del Seiko Monster seconda generazione che si differenzia esternamente dalla prima per la diversa forma degli indici delle ore, per l'assenza dei minuti in numeri arabi in corrispondenza delle ore tranne che per i punti cardinali e per la corona zigrinata, mentre internamente il movimento 4R36 sostituisce il vecchio 7S26.

La nuova versione è decisamente più pulita, non tanto per l'assenza dei minuti sugli indici delle ore, quanto per il disegno degli indici con bordi ben marcati mentre nella prima generazione gli indici erano costituiti dalla sola vernice luminescente applicata sommariamente con bordi irregolari.

Rispetto all'originale, che molti considerano il miglior Monster di sempre, più bello della terza generazione con la lente magnificatrice della data e della quarta che oltre alla lente su data e giorno propone una ghiera e una carrure decisamente poco Monster, questo Heimdallr più che differenze rileva qualche deficienza a livello di finitura in particolare sulla stesura della vernice nera sulla ghiera a minuti 60, sulla finitura dell'esterno ghiera e nell'allineamento delle nicchie sulla carrure con quelle sulla ghiera. Differenze vere le ho riscontrate solo sulla sporgenza della perlina luminosa sulla ghiera, nella lancetta dei minuti più sottile e sulla forma degli incavi sulla carrure. Il movimento NH36 è praticamente lo stesso.

L'orologio arriva in una robusta scatola di cartone nero con controscatola bianca. All'interno si trova l'orologio in un alloggiamento ricavato in un blocco di gommapiuma, una scheda garanzia compilata dal venditore, un cinturino in silicone nero a fisarmonica, un attrezzo per rimuovere le ansette e una piccola spernatrice.

Questo Heimdallr si presenta con uno spettacolare quadrante rosso vivo che dal centro sfuma in un colore più scuro fino al bordo del rehaut che ritorna ad un rosso più chiaro con indici dei minuti stampati in bianco e dentro il quale sono parzialmente incassati gli indici delle ore, a forma di dente, riportati con un sottile bordino nero. A ore 3, incorniciata da un bordino bianco, troviamo la finestrella della data-giorno in nero su sfondo bianco. Il giorno è in inglese e cinese.

Le lancette di ore e minuti sono bordate in nero come pure nera è la lancetta dei secondi.

A ore 12 troviamo l'ormai classico logo, uno squalo affettato mentre a ore 6 due righe di testo affermano che si tratta di un automatico con impermeabilità di 200m. Testo e logo sono stampati in bianco. Il quadrante è protetto da un cristallo in zaffiro leggermente bombato con trattamento antiriflesso.

La ghiera in acciaio spazzolato unidirezionale effettua un giro completo in 120 scatti senza giochi e con la giusta resistenza. La scala è incisa e riempita di vernice nera con numeri arabi a minuti 15, 30 e 45, un triangolino che incorpora la perlina luminescente a minuti 60, barrette per tutti gli altri multipli di 5 e infine barrette più piccole per i minuti intermedi fino a 15 e punti per i rimanenti.

Lateralmente si nota la finitura un po' approssimativa delle scanalature sulla ghiera e l'allineamento impreciso delle nicchie tra ghiera e carrure. Si nota inoltre che l'andamento laterale della nicchia sulla carrure è obliqua mentre sull'originale è verticale. La carrure è spazzolata tranne che per le nicchie che sono lucidate, Le anse sono forate.

Tra le anse uno scudo spazzolato rialzato protegge parzialmente la ghiera da rotazioni involontarie. Inferiormente tale scudo prosegue fino alla corona per la protezione della stessa.

La corona a ore 4 lucidata e senza logo presenta una bella zigrinatura che facilita la presa.

Il confronto ravvicinato  evidenzia le differenti forma e dimensione della nicchia sulla carrure, il mancato allineamento tra incavo della ghiera e nicchia sottostante del Heimdallr quando la ghiera è allineata con il quadrante e la miglior qualità della spazzolatura del Seiko.

Il fondello a vite e la parte inferiore della carrure sono lucidati. Il medaglione centrale satinato con in leggero rilievo lucidato logo e marchio è circondato da un cerchio anch'esso satinato con varie specifiche.

Il bracciale è di notevole fattura e per alcuni è anche migliore dell'originale, specie per la chiusura piena comparata a quella stampata del Seiko. Non ha l'estensione per la muta, ma credo che la stragrande maggioranza degli appassionati non saprebbe che farsene. Ha una forma a cingolo che non mi ha mai entusiasmato, ma devo ammettere che la finitura è ottima. Superiormente la maglia principale è spazzolata mentre il piccolo inserto è lucidato come i bordi laterali ed i finali dritti. Lo spessore delle maglie è corretto rispetto a quello dell'orologio.

La regolazione della lunghezza si effettua con l'aborrito sistema del perno e collare. Togliere un perno è relativamente semplice e date le dimensioni del collare che è lungo come l'inserto interno non c'è il rischio di perderlo. Mentre il reinserimento del perno è molto duro.

La distanza tra le anse è di 20mm, ma la prima maglia misura 23mm favorendo l'integrazione con la cassa e una decente rastremazione fino ai 20mm della chiusura.

Molto robuste le ansette fat da 2,5mm.

La classica chiusura con inciso marchio e logo ha il dispositivo di sicurezza, i due pulsantini per l'apertura e tre fori per la micro regolazione.

L'orologio non è enorme, almeno per gli standard attuali. I 42mm scarsi di diametro uniti alla ridotta distanza da ansa ad ansa lo rendono indossabile da qualunque polso.

 
 

27/3/21

Mi sono ricreduto sul bracciale, è molto ben rifinito e in fondo il cingolo del trattore non è così male esteticamente. D'altronde non vedo molte tipologie di bracciale/cinturino con cui possa andare d'accordo. Sicuramente con uno in silicone a fisarmonica, ma con quello non ci vado d'accordo io, la pelle la escluderei, per cui rimane solo il Nato. Facciamo questo esperimento, ma poi tornerò convintamente sul bracciale.

La luminescenza come è norma per questa categoria che possiamo chiamare premium è notevole e non ha nulla da invidiare al mio Monster prima generazione.

Conclusioni

Un diver dalla fortissima personalità. Uno dei pochi, assieme al Citizen Orca e rari altri, che nessuno, anche il più sprovveduto, potrebbe scambiare per un Submariner.

Praticamente possiamo dire che è un Monster seconda generazione con qualche piccolo difetto di finitura, ma con un vetro zaffiro, a meno di un terzo del prezzo dell'originale che, essendo fuori produzione da un po', non è nemmeno facilmente reperibile nuovo.

La soluzione cromatica è molto bella e qualcuno l'ha comparata con la bocca aperta di una lampreda. Penso che questo schema sia originale in quanto non sono riuscito a trovarne uno uguale neanche sulle numerose Limited Edition del Monster 2 Gen.

La leggibilità è buona, anche se non al livello di quella del Black Monster. Anche la luminescenza non sfigura se confrontata con quella dell'originale.

Le operazioni di corona e ghiera sono piacevolmente fluide.

La finitura è mediamente buona, ma lascia un po' a desiderare sull'esterno della ghiera e sulla carrure. Il difetto più grosso per me è il disallineamento delle nicchie su ghiera/carrure.

Il bracciale è di ottima qualità con maglie piene di opportuno spessore e con chiusura piena e non stampata..

Anche se sembra imponente in realtà è indossabile da qualunque polso. Il peso con il suo bracciale non è indifferente: 196g ridotti a 184g dopo aver tolto due maglie per adattarlo al mio polso da 19cm.

Il movimento è lo stesso dell'omaggiato, cambia la sigla, ma la sostanza rimane quella.

Infine vorrei far notare che è esente dai frequenti problemi presenti su molti orologi cinesi  con prezzi di poco inferiore al suo come luminescenza e impermeabilità e sugli originali Seiko per quanto riguarda disallineamenti di ghiera/rehaut/quadrante.

Se vi piace il genere è altamente consigliato.

Pro e contro

PRO
Ottima impermeabilità
Buona leggibilità
Affidabilità meccanica
Luminescenza eccellente
Vetro zaffiro
Bracciale ben rifinito

CONTRO
Disallineamento tra ghiera e carrure
Finitura migliorabile