Sergio Gardoni - Collezionista PMW

Movimento:  Automatico Calibro:  NH35A Complicazioni:  Data
Diametro cassa:  42,00mm Spessore cassa:  13,00mm Diametro vetro:  31,00mm Larghezza tra anse:  22mm
Da ansa ad ansa:  45,50mm Impermeabile:  200m Peso:  83g Prezzo pagato:  80,00€ - Alibaba

 

17/5/21

Veramente avevo ordinato su Aliexpress un Heimdallr SKX con quadrante verde. Solo che il pagamento con la ricaricabile non andava a buon fine. Poiché i pagamenti per altri acquisti venivano regolarmente accettati, dopo qualche tentativo mi sono rassegnato, pensando ad uno dei tanti disguidi incontrati con Heimdallr e ho cancellato l'ordine. Notando però che erano stati accettati i pagamenti per importi abbastanza bassi, mi è venuto il dubbio e ho contattato il servizio clienti della mia banca, il quale mi ha confermato che per fare acquisti oltre un certo importo dovevo impostare un protocollo di sicurezza che prevede l'uso di un PIN abbinato ad una OTP sul cellulare. Procedura macchinosa, ma per la sicurezza... Una volta attivato il meccanismo tutto ha ricominciato a funzionare. A questo punto ho interpretato l'incidente come un messaggio volto a sconsigliarmi l'acquisto su Heimdallr, con cui ho avuto nel passato tanti problemi e a rivolgermi altrove,

Allora sono tornato dopo parecchio tempo su Qiin (Alibaba) dove oltre allo SKX nuova versione ho acquistato un bracciale in acciaio finalmente disponibile per lo Steeldive SD1971 che in realtà monterò sull'Addiesdive Sumo.

Confrontando il nuovo arrivato con la prima versione ho riscontrato le seguenti migliorie o differenze:
a) risolto il problema della corona;
b) logo sulla corona;
c) luminescenza su tutto l'inserto ghiera con sostituzione della perlina con il triangolo completamente luminescente;
d) bracciale migliorato con finali pieni;
e) cornice bianca sulla finestrella della data;
f) nota di colore rosso sulle tre righe di testo a ore 6, anche se il testo rosso su sfondo blu è praticamente illeggibile a occhio nudo;
g) dimensione ridotta della parte luminescente degli indici;
h) sfondo quadrante soleil invece che opaco;
i) grafica inserto ghiera leggermente differente.

La confezione è quella standard Steeldive: robusta scatola nera imbottita in gomma piuma, libretto d'istruzioni in un buon inglese e in un migliore (presumo) cinese, scheda garanzia non compilata ed una targhetta cartacea. Nel pacco una spernatrice, anzi due perché la seconda immagino sia destinata al bracciale del "Sumo".

Lo sfondo blu del quadrante è molto bello con il suo effetto soleil.  Sul rehaut stampata in bianco abbiamo la scala dei minuti a trattini rinforzati ogni 5. Gli indici delle ore sono ovali a ore 6 e 9, triangolo rovesciato a ore 12 e circolari  tutti gli altri tranne quello a ore 3 che è sostituito dalla finestrella, bordata in bianco, della data in caratteri neri su sfondo bianco. La parte luminescente, tendente ad un verde chiaro, è in rilievo con due bordi diversi come si può vedere meglio nell'ingrandimento.

A ore 12, stampati in bianco, troviamo logo e marchio, mentre a ore 6 tre righe stampate in rosso, e pertanto poco leggibili sullo sfondo blu, riportano la serie "GREENMARINE",  il tipo di movimento "AUTOMATIC" e l'impermeabilità "200m".

Le lancette sono quelle tipiche dell'SKX007/009, bordate in argento spazzolato quelle di ore e minuti, bianca nella parte anteriore e nera con cerchietto luminescente nella parte posteriore quella dei secondi.

Il quadrante è protetto da un vetro zaffiro piatto.

La ghiera unidirezionale compie una rotazione completa in 120 scatti senza giochi. La doppia dentellatura lucidata permette un'operazione fluida senza sforzo. L'inserto in ceramica lucida di un bel blu simile a quello del quadrante riporta gli indici in bianco, in numeri arabi ogni 10, con trattini ai 5 intermedi e con punti per tutti gli altri.

Particolare degli indici.

I lati sinuosi della carrure sono lucidati mentre la parte superiore delle anse è spazzolata.

La corona a vite con logo ha la solita protezione tipica della slim case.

Il fondello a vite esternamente è lucidato mentre il medaglione centrale sabbiato con in rilievo il complicato logo è circondato dalle solite specifiche. La parte inferiore della carrure è lucidata.

Il bracciale è sicuramente all'altezza di tutto il resto. In stile Oyster è completamente spazzolato tranne i bordi esterni lucidati come il lato della cassa e quello della chiusura. Di spessore adeguato (3,5mm) è ben rifinito senza i bordi taglienti frequenti sui bracciali cinesi. La regolazione della lunghezza avviene tramite i soliti perni a pressione.

I finali pieni ben si accordano con la cassa.

La chiusura è rifinita con marchio e logo in incisione laser. Purtroppo è del tipo stampato con qualche gioco.

Cambiando la chiusura devo rinunciare alla personalizzazione, ma guadagno una maggiore solidità anche a livello di immagine. Con questa piccola modifica ora è perfetto.

Infine non è una critica, ma una questione di gusto personale: avrei preferito una maggiore rastremazione, 22->18mm invece che 22->20mm. Non ho mai capito perché all'SKX sia stata assegnata una larghezza tra le ansa di 22mm, mentre per altri pezzi ben più corposi, come il Sumo per esempio, tale larghezza si limiti a 20mm. Con una rastremazione accentuata l'insieme sembra più snello ed elegante, mentre una rastremazione ridotta, o addirittura nulla, appesantisce l'aspetto generale. Ma, ripeto, è una questione di  gusto personale.

Infine, al polso, ha la stessa indossabilità del Seiko originale, cioè perfetta.

La luminescenza è ottima. Il quadrante è all'altezza dello 009, mentre tutta la ghiera in azzurro lo surclassa.

Conclusioni

Infine devo controllarmi per evitare di usare toni trionfalistici. Stiamo sempre parlando di un orologio da 80€ ed in questa fascia di prezzo non ha rivali.

Il confronto con un mostro sacro come l'SKX007 mette in rilievo tutte le sue doti: a parità di finitura dell'acciaio abbiamo miglior movimento con fermo macchina e ricarica manuale, vetro zaffiro, inserto ghiera in ceramica completamente luminescente, corona con logo e un bracciale, udite udite, con finali pieni. L'unico punto negativo - relativo - è la mancanza del giorno, ma se fosse stato per me avrei eliminato anche la data per avere un bel quadrante pulito.

Direi che così avrebbe dovuto essere stato il successore SEIKO dell'SKX, ma a quale prezzo? E poi sarebbe andato a rompere le uova nel paniere a Samurai e Turtle.

Infine devo segnalare che non ho trovato alcun problema di disallineamento o di operazione con la corona o con la ghiera, cosa che dovrebbe essere normale ma che non sempre si riscontra anche in esemplari dal costo ben superiore.

Per concludere, se vi piace il modello, ma non vi va di spendere le cifre assurde richieste per un SKX007/009 dopo la cessata produzione, senza sacrificare la qualità, anzi, questo è l'orologio che fa per voi.

Pro e contro

PRO
Ottimo livello di finitura e materiali, vetro zaffiro e inserto ghiera in ceramica
Luminescenza eccellente
Movimento automatico affidabile e piuttosto preciso con fermo macchina e ricarica manuale
Eccellente leggibilità
Operazione ghiera e corona fluida
Allineamento ghiera/rehaut/quadrante perfetto

CONTRO
-